Corso Operatore Rescue Board

La Tavola da surf da salvataggio o più comunemente chiamata Rescue Board oramai  è considerata a livello mondiale lo strumento di salvataggio più utilizzato dai Lifeguard in acque aperte.

La sua praticità d’uso, la sua versatilità in acque mosse, il suo costo relativamente basso (a differenza di altri natanti da soccorso) lo renderebbe probabilmente l'attrezzatura più efficace disponibile da affiancare agli strumenti attualmente esistenti.

I primi utilizzi di tavole da surf per il salvataggio di pericolanti in mare risalgono alla seconda metà del secolo scorso nei Paesi in cui la cultura del surf era già ben sviluppata.

(USA, AUSTRALIA e in misura minore in SUD AFRICA). La velocità di intervento della tavola da surf superava di gran lunga le, allora utilizzate, surf boats (grossi gozzi a remi manovrati da soccorritori, lontani cugini del nostro pattino di salvataggio. Oramai non più utilizzati per il salvamento oceanico, sostituiti da natanti a motore e moto d'acqua.

La Rescue Board è stata introdotta già da qualche anno in alcune ordinanze delle capitanerie di porto liguri, come mezzo idoneo facoltativo da affiancare al pattino di salvataggio (non in sostituzione).

I primi corsi per operatori Rescue board hanno preso il via nel 2015 da un progetto ideato da Mauro Sgarella in collaborazione con la Rescue Team e Valerio Tovano creando una scuola di formazione presso i Bagni Ippocampo – Una Beach che ha abilitato ad oggi n. 44 operatori.

La scuola ha avuto il piacere di formare e abilitare diversi bagnini che operano sul litorale ligure fra i quali figura anche il Presidente dei Bagni Marini di Loano; sul litorale di Loano si contano già 7  spiagge che a fianco del pattino hanno a disposizione la Rescue Board, avendola inserita nel piano sicurezza. Tutti i corsisti che superano l’esame vengono segnalati alla Capitaneria di Porto di Loano.

Il corso di formazione dura circa 20 ore di cui 2 per la  parte teorica dove si illustrano pregi e difetti della Rescue Board e una parte pratica di 18 ore dove si  imparano le tecniche di andatura sdraiati e in ginocchio per arrivare al recupero del pericolante. Al termine del percorso il soccorritore dovrà eseguire una verifica di quanto appreso nel percorso di formazione.

Il discente avrà modo di provare anche il Sup Rescue gonfiabile, cosi potrà capire le diversità sull'utilizzo di entrambe le tavole e apprezzarne pregi e difetti.

Alla fine dei nostri corsi verranno consegnati un manuale con le nozioni pratiche per l'utilizzo della Rescue Board (il suddetto manuale è depositato in S.I.A.E. e tutti diritti sono riservati), un attestato di abilitazione all'utilizzo del Rescue Board e una maglietta tecnica a ricordo del corso.

 

Requisiti richiesti:

Possesso di brevetto di bagnino di salvataggio (SNS, FIN FISA) in corso di validità, domanda d’iscrizione e ricevuta di bonifico.

Date corso formazione Rescue Board:

29/30/31 Maggio 2020 presso i bagni IPPOCAMPO LUNGOMARE MARCONI – LOANO

 

*Il Corso è a cura di RESCUE TEAM

Per Informazioni: 

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Cell: 3477205889

Visita anche: http://www.unabeach.it/

 

 

PARTNER & COLLABORAZIONI

Piscine: Centro Sportiva Santa Maria Vigevano, Tennis Club Boschetto, Tennis Club Abbiategrasso, Oratorio San Gaetano, Green Event Natura Boscaccio Trezzano sul Naviglio, Club Battuda, Club Cavallotta, Tennis Club Ponte Nuovo, Piscina Comunale di CornaredoAcque Libere: Eco Race, Terra dei Navigli,  Acquastore, Mare in città, Salvamento sezione Vigevano, Il Principe dei Laghi, Nuoto in Po, Bagni Ippocampo - Una Beach

RESCUE TEAM

 
 

CONTATTI

Telefono: 3477205889
E-mail: info@rescue-team.it
Web: www.rescue-team.it

 
 

DATI AZIENDALI

Rescue-Team di Camilla Battaglia
Pec: camilla.battaglia@pec.it
P.Iva 09080880967

 
 

SEDE LEGALE

Via Sandro Pertini 20
20081 Abbiategrasso (MI)

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok